Skip to content

16 marzo 2018 – Consegna dei libri a “La casa di Leo”

16 marzo 2018 – Consegna dei libri a “La casa di Leo”

l’Associazione “conGiulia Onlus” ha donato a “La casa di Leo”, recentemente inaugurata, dei libri di favole e racconti per i piccoli bimbi ospitati nella struttura.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Venerdì 16 marzo alle ore 18 noi volontarie della Scuola Estiva e Antonio Gabrieli avevamo un appuntamento davvero speciale: i genitori di Leo, Susanna e Michele, ci attendevano nella “CASA di LEO”, luogo di sostegno e appoggio per le famiglie che hanno i bambini in cura al Papa Giovanni XXIII.

Per l’associazione ConGiulia, in quell’occasione, si realizzava concretamente il desiderio, in più modi espresso, di essere vicini alle famiglie che vivono esperienze di malattia con i propri figli: portare in dono libri per bambini, ragazzi e adulti al fine di “nutrire” la biblioteca della CASA di LEO.

Per noi, che abbiamo accompagnato Antonio in questa esperienza è stato significativo RESPIRARE:

  • L’accoglienza genuina e sincera dei genitori di Leo e di altri volontari in servizio in quel momento (anche noi ci siamo sentite a …casa)
  • La CASA di LEO…calda, luminosa, accogliente nella sua essenzialità, ma completa di tutto: spazi comuni in cui condividere momenti di gioco, di relax, di letture, di chiacchiere, di silenzi, di pranzi e cene; camere ampie in cui vivere il proprio luogo di intimità familiare
  • La PANCHINA di LEO, posta al centro del cortile interno, per il significato di “INCLUSIONE” di cui Leo era paladino
  • L’umiltà con cui la mamma di Leo chiedeva consigli su come muoversi rispetto al tempo scuola dei bambini che avrebbero soggiornato nella Casa
  • E vivere il momento magico della scelta ed acquisto dei libri pensando a chi li avrebbe presi fra le mani, guardati, sfogliati, letti…

Vogliamo esprimere il nostro GRAZIE a Sara e Antonio, Susanna e Michele…due famiglie che in prima persona hanno attraversato questo percorso di malattia e perdita di un figlio, che hanno avuto la forza di dare vita ad una nuova creatura, con la sensibilità, l’accortezza, lo sguardo sull’altro lasciati loro in perenne eredità da GIULIA e LEO.

Lisi e Stefania