26 maggio 2018 – Sorridimi – camminata non competitiva

26 maggio 2018 – Sorridimi – camminata non competitiva.

Ma quanti eravate?

Che gioia vedervi tutti così carichi, pronti per condividere con noi uno dei momenti più belli di questa nostra avventura.

Con il sorriso, il sorriso di Gaia, il sorriso di Giulia e il sorriso di tutti i nostri bambini.

Un grazie di cuore a tutti gli organizzatori, a chi ha pensato a noi, all’oratorio della Parrocchia di San Giuseppe (BG), alle signore che ci hanno preparato tutte quelle leccornie (woooow), a chi ha aiutato e sostenuto.

Grazie, grazie, grazie

>>> guarda il reportage

10 maggio 2018 – Le Promesse sono Promesse

10 maggio 2018 – Le Promesse sono Promesse

“Elia è felicissimo e …le promesse sono promesse, una volta fatte vanno mantenute.
E’ così che la maestra Marcella spiega come è nata l’idea di una raccolta di racconti speciali, scritti da autori altrettanto speciali.
Un modo per volare fuori da quelle stanze di ospedale che a volte ti sembrano delle prigioni, e di farlo, se non concretamente, almeno
librandosi in alto trasportati da quella fantasia che fa raccontare alla nostra amata Claudia…

“Laura mi prende per mano e mi dice: ‘Claudia andiamo via da qui!’: per magia attraversiamo la finestra e voliamo
insieme nel cielo.”
Una promessa, fatta a dei bambini, che, loro stessi bisognosi di aiuto nella malattia, decidono di impegnarsi per aiutare concretamente altri
bambini malati.
Un esempio di vita a cui tutti noi dovremmo davvero ispirarci”

16 marzo 2018 – Consegna dei libri a “La casa di Leo”

16 marzo 2018 – Consegna dei libri a “La casa di Leo”

l’Associazione “conGiulia Onlus” ha donato a “La casa di Leo”, recentemente inaugurata, dei libri di favole e racconti per i piccoli bimbi ospitati nella struttura.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Venerdì 16 marzo alle ore 18 noi volontarie della Scuola Estiva e Antonio Gabrieli avevamo un appuntamento davvero speciale: i genitori di Leo, Susanna e Michele, ci attendevano nella “CASA di LEO”, luogo di sostegno e appoggio per le famiglie che hanno i bambini in cura al Papa Giovanni XXIII.

Per l’associazione ConGiulia, in quell’occasione, si realizzava concretamente il desiderio, in più modi espresso, di essere vicini alle famiglie che vivono esperienze di malattia con i propri figli: portare in dono libri per bambini, ragazzi e adulti al fine di “nutrire” la biblioteca della CASA di LEO.

Per noi, che abbiamo accompagnato Antonio in questa esperienza è stato significativo RESPIRARE:

  • L’accoglienza genuina e sincera dei genitori di Leo e di altri volontari in servizio in quel momento (anche noi ci siamo sentite a …casa)
  • La CASA di LEO…calda, luminosa, accogliente nella sua essenzialità, ma completa di tutto: spazi comuni in cui condividere momenti di gioco, di relax, di letture, di chiacchiere, di silenzi, di pranzi e cene; camere ampie in cui vivere il proprio luogo di intimità familiare
  • La PANCHINA di LEO, posta al centro del cortile interno, per il significato di “INCLUSIONE” di cui Leo era paladino
  • L’umiltà con cui la mamma di Leo chiedeva consigli su come muoversi rispetto al tempo scuola dei bambini che avrebbero soggiornato nella Casa
  • E vivere il momento magico della scelta ed acquisto dei libri pensando a chi li avrebbe presi fra le mani, guardati, sfogliati, letti…

Vogliamo esprimere il nostro GRAZIE a Sara e Antonio, Susanna e Michele…due famiglie che in prima persona hanno attraversato questo percorso di malattia e perdita di un figlio, che hanno avuto la forza di dare vita ad una nuova creatura, con la sensibilità, l’accortezza, lo sguardo sull’altro lasciati loro in perenne eredità da GIULIA e LEO.

Lisi e Stefania

8 marzo 2018 – Raccolta fondi dei Nuotatori Orobici

8 marzo 2018 – Raccolta fondi dei Nuotatori Orobici

Un grande grazie a Marco Pozzoni e a tutti i Nuotatori Orobici “NUOR” per aver pensato alla solidarietà attraverso i progetti dell’Associazione “conGiulia onlus”, in un momento di festa.

2 marzo 2018 – Progetto “Muoviamoci Insieme” – donazione attrezzature

2 marzo 2018 – Progetto “Muoviamoci Insieme” – donazione attrezzature

L’associazione LA FESTA DEI LIMONI, fondata da MARCO BRAICO, insieme alla SCUOLA CICLISMO CENE  ha consegnato al REPARTO DI ONCOLOGIA PEDIATRICA DI BERGAMO le attrezzature che serviranno ai bimbi per poter fare attività fisica e motoria oltre a riuscire ad inserirsi nuovamente nella quotidianità, questo grazie alla serata di sensibilizzazione effettuata il 15 Dicembre presso la Valoti Arredamenti di Nembro.

Marco Braico è nato a Torino nel 1968 e vive a Volvera. Insegna Matematica e Fisica in un liceo scientifico. È arbitro di serie A di pallavolo.

Nel mezzo di una vita di successi si ritrova malato, ma la malattia nel suo caso non è una sconfitta, bensì un’occasione per stravolgere le sue convinzioni e convenzioni. Si butta a capofitto nella scrittura di libri. Parte del ricavato è utilizzato per l’acquisto di una strumentazione che consenta ai «pazienti malati» di avere una vita migliore,  all’interno del progetto «La festa dei limoni».

(www.lafestadeilimoni.it).

25 febbaio 2018 – Musical MOMO – Teatro SERASSI – Villa D’Almè (Bg)

25 febbaio 2018 – Musical MOMO – Teatro SERASSI – Villa D’Almè (Bg)

“Il tempo è superiore allo spazio”

Spettacolo di beneficenza promosso dal gruppo “Il Sorriso di Gaia” per raccogliere fondi a favore delle attività dell’Associazione “conGiulia Onlus” per la Pediatria Oncologica dell’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo.

“Ora che le luci del teatro si sono spente, che pubblico, attori, volontari sono tornati tutti alle loro vite, ripensiamo a quanto abbiamo visto oggi, al crescendo di emozioni che abbiamo vissuto, alle lacrime arrivate a bruciare gli occhi, ma ricacciate indietro… all’energia, positività, gioia, bellezza viste e provate. Tanti ci hanno ringraziato, ma siamo noi a ringraziare voi perché stasera tornare a casa e non sentire le risate di Gaia è un pò meno doloroso degli altri giorni, perché addosso abbiamo ancora il vostro calore. Siete stati fantastici!!!

Un grazie speciale va all’oratorio di Parre e a don Armando… una parola: STUPENDI!

Grazie a Sara e Antonio, genitori di Giulia per averci voluto accogliere nella loro bella famiglia di conGiulia Onlus.

Grazie a chi ci ha aiutati nell’organizzazione, a chi ha cucinato e sfornato per risollevare le forze di attori e “montasmonta”, alle nostre maschere onnipresenti.

E grazie a loro Giulia e Gaia… per esserci sempre.

Alla prossima”

>>> vai all’album fotografico

6 MESI di BORSA DI STUDIO!

C’abbiamo messo un po’ a contarli tutti…erano tantissimi…ed ora possiamo dire quanto siete stati fantastici.

Grazie a Momo, alla generosità dei suoi amici di Parre e al vostro altrettanto generoso aiuto possiamo coprire 6 MESI della BORSA DI STUDIO della BIOLOGA che svolge il ruolo di data manager nel reparto di Oncoematologia Pediatrica dell’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo. Grazie al suo impegno, i nostri bambini e ragazzi possono rientrare nei protocolli internazionali per la cura di malattie oncologiche pediatriche, mentre i medici, sollevati da questo compito, possono dedicare molto più tempo ai loro piccoli grandi amici.

GRAZIE GRAZIE GRAZIE!

20 gennaio 2018 – Regione Lombardia – 1ª Edizione Premio – #MAISOLI

20 gennaio 2018 – Regione Lombardia – 1ª Edizione Premio – #MAISOLI

L’assessore al Welfare di Regione Lombardia Giulio Gallera ha consegnato i premi a chi ha contribuito a rendere la sanità lombarda un’eccellenza italiana durante la manifestazione che si è tenuta a Palazzo Lombardia.

Anche la nostra Associazione “ConGiulia Onlus” ha ricevuto questo riconoscimento.


13 gennaio 2018 – “La Casa di Leo” è realtà 

13 gennaio 2018 – “La Casa di Leo” è realtà

È stata inaugurata a Treviolo (Bg) la struttura che accoglierà le famiglie dei bambini bisognosi di cure ospedaliere prolungate all’ospedale Papa Giovanni XXIII.

I primi ospiti sono previsti per la fine di febbraio.

Anche  “ConGiulia Onlus” e “Il sorriso di Gaia” hanno contribuito alla raccolta fondi per la realizzazione dell’opera.

7 gennaio 2018 – Una partita per ringraziare 

7 gennaio 2018 – Una partita per ringraziare

Si è svolto il presso la palestra di Martinengo (Bg) un torneo di pallavolo femminile che ha voluto essere un segno di speranza e di gratitudine per il dono dell’amicizia con Claudia Pllumbaj e con Giulia Gabrieli  che hanno giocato con forza e determinazione la partita più importante, quella della vita.

E’ tornata in campo anche Giorgia Brunelli, 13 anni di Martinengo, ce l’ha fatta, ha vinto la sua partita più importante quella contro la malattia.

DAL GIORNALE DI TREVIGLIO DEL 9 GENNAIO 2018

Contro il tumore ha vinto Giorgia

Giorgia Brunelli, 13 anni di Martinengo, ce l’ha fatta, ha vinto la sua partita più importante quella contro la malattia.

 

 

 

 

 

 

 

 

Il rientro in campo domenica

Dopo un lungo periodo passato a combattere contro un grave male, la giovane pallavolista domenica è rientrata in squadra davanti a un pubblico delle grandi occasioni che assistito a un torneo triangolare nella palestra comunale di via Zanbianchi, organizzato dalla «Martinengo Volley» la squadra dove milita Giorgia. Un anno è passato dall’ultima volta che la tredicenne di Martinengo ha giocato una partita e domenica con una prestazione da vera fuoriclasse nel ruolo di alzatrice, ha lasciato tutti a bocca aperta. Tra i presenti il nonno di Giorgia, Angelo Vinchi. Volontario, nonno vigile, Angelo è stato al fianco della sua nipotina durante quest’anno terribile che dopo un periodo di preoccupazione e tribolazioni si è risolto per il meglio.
«Domenica è stata una giornata davvero emozionante – ha detto Angelo Vinchi – la palestra era piena, la gente di Martinengo ha dimostrato grande affetto e vicinanza».

Il ricordo di Giulia e Claudia

Un pieno di emozioni che ha raggiunto l’apice quando il nonno insieme alle autorità presenti, il sindaco Paolo Nozza e l’assessore Roberto Recanati, hanno consegnato due targhe commemorative ai genitori di Claudia e Giulia, due ragazze che insieme a Giorgia hanno combattuto la malattia nel reparto di Oncologia Pediatrico dell’ospedale Papa Giovanni XXIII, ma che purtroppo non ce l’hanno fatta. Emozioni che hanno toccato le autorità presenti.
«Anche oggi la vita ci ha dato insegnamento e l’ha fatto attraverso le lacrime di commozione di un nonno che abbraccia la nipotina tornata a calcare il campo da gioco e attraverso il contegno e la forza di genitori che, purtroppo, i figli li hanno persi – ha scritto il sindaco Nozza – Bentornata Giorgia, Claudia e Giulia resterete per sempre nei nostri cuori».

Una lezione di vita

Una lezione di vita quella di Giorgia che il nonno Angelo non dimenticherà mai.
«Mi ha trasmesso una voglia di vivere, una forza per combattere che mai prima d’ora avevo sentito – ha detto il nonno – E lo ha fatto verso tutta la famiglia. Sua sorella Micaela, appena uscita della scuola superiore si è scritta a medicina per poter aiutare in futuro tutte le persone che si troveranno ad affrontare questa lotta per la vita. Avrei dato tutto pur di non vederla soffrire e oggi vederla di nuovo nel pieno della sua vitalità mi riempie di gioia. Lei è speciale e durante tutto il periodo più duro è riuscita a dare una speranza a tutti noi».